Doping: Schwazer, esposto su mail intercettate

E' stato depositato un nuovo esposto alla Procura di Bolzano dall'avvocato difensore di Alex Schwazer, Gerhard Brandstätter, sulla vicenda che vede l'ex marciatore altoatesino accusato di doping. Nell'atto si chiede alla Procura di indagare sulle 23 mail intercettate da un gruppo di hacker russi dai siti della Iaaf e della Wada, da cui emergerebbe un quadro di collusione per evitare che, attraverso il test del Dna di Schwazer, venisse alla luce un complotto per delegittimare il campione azzurro. In particolare, in uno scambio di mail tra il responsabile dell'antidoping della Iaaf, Thomas Capdevielle, ed il consulente legale Ross Wenzel si parla di 'plot against AS', cioè, secondo la difesa, di un complotto contro Alex Schwazer. Oggi, in tribunale a Bolzano, il gip ha conferito intanto l'incarico al Ris di Parma di effettuare una nuova perizia sui campioni di urina del marciatore, per accertare se il Dna di Schwazer contenuto nel campione abbia subito un degrado e se vi sia stata una manipolazione.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Caines

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...